Sea fishing Social

Il caricamento...

Registro
section-icon

Sea Fishing Forum

Parlare di tutto ciò che vuoi!

Benvenuti

Pesca a fondo e Spinning – Le catture di Vittorio

Forum PESCI & CATTURE Pesca a fondo e Spinning – Le catture di Vittorio

Stai visualizzando 6 post - dal 46 a 51 (di 51 totali)
  • Autore
    Post
  • Ciao Luigi, grazie per i complimenti

    Quote:
    ma tu i "bocconi" li innesci a casa direttamente sul terminale d'acciaio?

    solitamente preferisco portare i pesci interi in spiaggia e sfilettarli in loco. In questo modo gli aromi e gli odori di un pesce fresco ti danno qualche possibilità in più ..in fase di ricerca. Tuttavia, in alcuni casi, preferisco farlo a casa. Cambia poco ..se dopo un paio di ore sei già in pesca. Dopo aver confezionato i bocconi … li chiudo, singolarmente, in dei rettangoli di carta stagnola. La scelta è dettata principalmente dai tempi di preparazione e dalle canne che voglio dedicare.

    Non riuscendo a dormire, per i lavori di ammodernamento dell'appartamento sopra al mio, per recuperare le forze e affrontare il turno di notte…decido di fare una capatina in pescheria e munirmi di qualche bel pesciotto da innescare a filetto…alla ricerca di qualche serrotto da mettere in forno. Trovo solo due boghe …che unisco a due spigolette che ho scongelato per l'occasione. Prendo l'attrezzatura, le sigarette al tabacchino e parto alla volta dello spot ..che dista circa un'ora da casa mia. Arrivato in spiaggia ..posiziono le canne sul medesimo posto della scorsa volta ….sfiletto una spigola e confeziono due bocconi con l'ausilio del filo elastico. Questa volta coprono 20 cm di american fishing wire da 40 lb e due ami del 2/0. Un boccone finisce sulla Nexave 200..abbinata al Navy Pg (caricato con treccia da 50 lb). Il terminale in short rovesciato è leggermente più corto e misura 1,50 mt compreso il boccone. Sulla Tecnofish Topmatch ..sempre piombo scorrevole da 100 gr e finale da 1,50 mt ..di fluorocarbon seaguar 0,47 …più il boccone di spigola. Lancio le canne, starlight, campanello …frizione morbida e mi siedo. Ho un paio di toast e una birretta rossa e ne approfitto per una piccola pausa. Successivamente preparo altri due bocconi con la seconda spigola. Passa circa un'ora e il campanello della Tecnofish …suona timidamente. Mi alzo dalla sedia e mi avvicino alla canna senza toccarla. Passano 2 minuti e parte l'altra canna che ho lanciato alla stessa distanza (circa 40 metri). Botta potente e partenza della frizione. Prendo la canna in mano e aspetto. Appena il pesce si ferma ..ferro in modo deciso..mettendo una mano sulla bobina, stringo la frizione e comincia un bel combattimento..che mi porta un bel serrotto di 2,5 kg…dopo alcuni minuti. Monto un altro terminale della stessa lunghezza del precedente e lancio alla stessa distanza. Mentro metto in tensione il filo…parte l'altra canna in maniera decisa e il campanello finisce a terra. Mi precipito e seguendo la stessa prassi di prima..ferro solo dopo che la frizione si ferma. Questa volta il serra comincia a saltare quasi subito. Una ..due ..tre volte..ma dopo un paio di minuti è in spiaggia a fare compagnia al fratello. Raccolgo tutto e torno verso casa con calma e tanta soddisfazione. un saluto a tutti

    16898c7.jpg

    p.s. mi scuso per la cattiva qualità della foto

    Tecnica:PAF
    località: Tirreno Meridionale
    data e orario: 01/06/2012 ore 21:45
    attrezzatura: Canna Mitchell Laser Evolution 120 gr. – Mulinello Abu Cardinal 606 – Treccia 0,16 – Antitagle scorrevole e piombo da 50 gr. fosforescente.
    terminale: 1,5 metri fluorocoating Bulox 0,18 ; amo: tecnofish reflex 4444blnr n. 5
    esca: americano
    fase lunare: quasi piena
    alta marea: intorno alle 20 circa.
    condizioni meteo/marine: cielo stellato, mare calmo

    preda: Torpedine ocellata

    9a93lt.jpg

    Per slamare questo pesce bisogna evitare di toccarlo con le mani dietro la testa e sul dorso…perchè è dotato di organi elettrici capaci di provocare stordimento in un uomo adulto. Bisogna girarlo con il ventre in su e slamarlo delicatamente con una pinza a becco lungo. 

    Foto di rito e rilascio immediato

    note:
    Quattro canne, diverse scatole di esca, qualche pesce morto, cinque litri di zibibbo fresco, salsicce, pancetta e panini finiscono nel cofano dell'auto e partenza verso lo spot prescelto. Gli amici sono già in spiaggia per prendere i posti …perchè in questo periodo trovare uno spot poco frequentato, di notte, è un'ardua impresa. Dedichiamo otto canne alla ricerca di mormore e orate e le restanti quattro alla ricerca dei predatori. Su long arm scorrevole inneschiamo filetti di cefalo o spigola a ciao ciao su terminali in fluorocarbon e cavetto d'acciaio e sulla madre a teleferica caliamo cefaletti vivi (procurati da Carlo86 con il rezzaglio) su terminale monoamo sempre il fluorocarbon e cavetto. Gli ami vanno dal n. 2 al 2/0.

    Le mangiate sono timide specialmente sul bibi …che puntalmente troviamo bucato …ma ancora sull'amo.
    Sulla tremolina cade qualche bella mormora. I serra in transito, per ben tre volte, si portano via tutto il calamento con madre annessa ..ma non si avvicinano alle nostre insidie.

    Un ringraziamento agli amici Carlo, Vittorio, Gianluca, Christian e Luigi per la bella serata trascorsa insieme.

    Uscita in dubbio fino alla mezzanotte. Finalmente riesco a liberarmi e porto solo due canne e lo stretto necessario per 4 ore di pesca. L'alta marea è prevista per le 2:00 e sono già in ritardo. In realtà ho anche un'altra canna da dedicare al pesce serra …ma scambio la busta con i bocconi di cefalo con una contenente tutt'altro  calabria2.
    Dalle 24 alle 2:00 finiscono rapidamente 3 scatole di muriddu (innescato intero) e 2 di americano (innescato a due pezzi). Becco un branco di occhiate che mangiano in calata e spesso non vedo neanche la toccata. Perdo anche una decina di terminali…che puntualmente recupero senza ami. Restano allamate una decina di esemplari sottomisura che rilascio immediatamente. Ne trattengo solo un paio che con l'ossigenatore a batteria tengo nel secchio. Una finisce a teleferica (moschettone con girella a cuscinetto da 49 Lb, 1,5 mt di seaguar 0,43 più 15 cm di american fishin wire da 40 Lb e un solo amo del 2/0 innescato dietro la coda) sulla Tecnofish Topmach a cui ho abbinato un Okuma Raw II, treccia 40 lb, perla a barilotto 11×14 mm arancio, moschettone con girella a cuscinetto da 49 Lb e piombo 125 gr.
    Scompaiono le occhiate e compaiono le boghe. Nel posto prescelto a circa 80 metri da terra c'è una piattaforma di scogli naturali sommersi. Per evitare di terminare l'esca …accorcio i lanci di una trentina di metri e piazzo le mie esche nella sabbia. Finalmente cominciano ad abboccare le mormore, alcune davvero belle, con cadenza regolare e puntualmente su entrambe le canne. Il muriddu freschissimo mi porta nel giro di un'ora e mezza sei belle mormore, mentre sull'americano cadono una bella occhiata e un'altra mormora. Rilascio le due occhiatelle (nessun predatore risponde al mio appello), l'esca è finita ed è ora di tornare.

    Tecnica:PAF
    località: Tirreno Meridionale
    data e orario: 10/06/2012 dalle ore 24 alle ore 4:30
    attrezzatura:
    Canna Mitchell Laser Evolution 120 gr. – Mulinello Abu Cardinal 606 – Treccia 0,16 – shock leader nylon 0,40 (100 cm),  su cui ho fatto un long arm scorrevole con piombo da 50 gr.
    terminale: 1,5 metri fluorocoating Bulox 0,18 ; amo: bad bass 327 n. 5

    Canna Alcedo Pride Mormora 90 Gr. – Mulinello Alcedo Super 4000 – Treccia Spiderwire Ultracast 0,12 – shock leader nylon 0,35 (100 cm), su cui go fatto un long arm scorrevole con piombo da 50 gr.
    Terminale: 1,5 metri fluorocoating Bulox 0,18; amo: tecnofish reflex 4444blnr n. 5

    esca: americano e muriddu
    fase lunare: ultimo quarto
    alta marea: intorno alle 2:00
    condizioni meteo/marine: cielo nuvoloso, mare calmo

    prede: Mormore e occhiata
    153w849.jpg

    saluti

    Tre canne, di cui una per il vivo, quattro scatole di muriddu e lo stretto necessario fanno parte del mio equipaggiamento per un'uscita lampo. L'alta marea è prevista per ore 2:00 e intorno all'1:30 arrivo in spiaggia e monto velocemente le canne per procurarmi qualche pesce vivo. Lancio intorno agli 80 metri. Apro la canna per il vivo su cui ho montato due perle a barilotto 11 x 14 mm prima del moschettone a cuscinetto con girella da 50 Lb e piombo da 125 gr. e lancio intorno ai 50 metri. Non vedendo alcuna tocca, dopo dieci minuti, recupero le canne "leggere" e gli ami sono puliti. Altro giro di muriddu e altra scorpacciata senza alcuna toccata. Accorcio i lanci sui 40 metri ed arriva una bella occhiata. La tengo viva nel secchio, con l'ossigenatore mentre vado a recuperare la canna da vivo. Opto per una soluzione diversa, montando al posto del piombo un galleggiante a palla da 50 grammi. Scelgo questa soluzione per presentare l'esca a mezz'acqua, quindi nel suo ambiente naturale. Un metro e mezzo di FC Tubertini Gorilla 0,50, venti cm di American Fishing Wire da 40 Lb e un amo del 3/0 …che appunto a cinque centimentri dalla coda del pesce. Lascio l'archetto del Titanos aperto ..per permettere al pesce di guadagnare metri. Puntualmente parte verso il largo.

    All'appello rispondono, purtroppo, solo pesci di piccola taglia. Parecchie occhiate qualche boga e qualche mormora..sottomisura ..che vengono puntualmente rilasciate. Intorno alle quattro …i piccoli scompaiono. Comincia a fare giorno e le esche sono tutte intatte. Rinforzo ulteriormente i bocconi …aggiungendo altri vermi …a quelli già sull'amo. Lancio intorno ai 50 metri lasciando la frizione morbida.  Alle 4:15 bella toccata, in progressione, sull'alcedo e partenza della frizione. Aspetto che il pesce si fermi prima di ferrare. Belle testate e difesa potente ..mi regalano un bel combattimento con un'orata. Mentre si dimena nel gradino di risacca ….parte anche la frizione dell'altra canna …in modo netto. Metto al sicuro il pesce e corro a ferrare sulla Mitchell. Questa volta il pesce è più tosto e le testate sono più evidenti. Dopo un bel combattimento con due belle ripartenze ..arriva un'orata più grossa. Altro giro di muriddu doppio e una timida toccata ..mi porta una bella mormora. E' tempo di tornare. Rilascio l'occhiata, raccolgo tutto e torno a casa.

    Tecnica:PAF
    località: Tirreno Meridionale
    data e orario: 25/06/2012 dalle ore 2:00 alle ore 5:00
    attrezzatura:
    Canna Mitchell Laser Evolution 120 gr. – Mulinello Abu Cardinal 606 – Treccia 0,16 – shock leader nylon 0,40 (150 cm),  su cui ho fatto un long arm scorrevole con piombo da 50 gr.
    terminale: 2 metri Orca2 0,14 ; amo: bad bass 327 n. 5

    Canna Alcedo Pride Mormora 90 Gr. – Mulinello Rarerium 4000- Madre Tecnofish White Reflex 0,24 – Antitagle con piombo da 50 grammi, Teminale 2 metri di Falcon Match 0,18 – amo bad bass 327 n. 5

    esca: muriddu
    fase lunare: primo quarto
    alta marea: intorno alle 2:00
    condizioni meteo/marine: cielo molto nuvoloso, mare calmo e vento di terra
    prede: mormora e orate

    5x7pe1.jpg

    saluti

    Calabria Occidentale 23/11/2014
    Sveglia alle ore 05:00, caffè veloce e via in macchina per raggiungere il primo spot, che dista 25 minuti di auto da casa. Al mio arrivo ci sono i soliti abusivi che, a circa 150 metri da terra, stanno tirando una rete. Entro in pesca …su uno spot misto, caratterizzato da rocce affioranti su un fondo di sabbia e subito la mia attenzione viene catturata da cacciate a galla di barracuda, a pochi metri dalla mia posizione, ai danni di piccoli pesci.
    Monto velocemente un Wise Dog. Ad ogni lancio..parto in wtd veloce …poi mi fermo qualche secondo e riparto. Proprio nelle ripartenze arriva l'attacco e e per circa un'ora e mezza mi diverto ad allamare e rilasciare barracuda di taglia modesta, che prontamente rilascio.

    2i6ie6u.jpg

    Le allamate diventano meno frequenti ed intorno alla 7:45 i barracuda e tutti gli altri pesci…spariscono dalla circolazione. Cambio artificiale e monto un Pro Q 120 SAR che decido di animare in wtd lento ed ampio. Intorno alle 8:00, dopo aver superato una roccia affiorante (anche in condizioni di picco di alta marea) arriva una splasciata improvvisa..con tanto di scodata. Botta di rapina sulla canna e partenza della frizione. Comincia un bel combattimento con belle testate e dopo qualche minuto arriva a terra una bella reginetta.

    Mare calmo e vento assente
    Picco di alta marea ore: 10:00 circa
    Canna: Shimano Speedmaster Sea Bass 210 MH
    Mulinello: Mitchell Mag Pro Extreme 2000
    Treccia: Sufix Matrix Pro 0,16 – terminale XZoga Fluorocarbon 0,40
    Nodo di giunzione: tony pena
    artificiale: Pro Q 120
    Preda: spigola

    2ck6cz.jpg

    saluti

14

Voci

50

Risposte

Tag

Questo argomento non ha etichette,

Stai visualizzando 6 post - dal 46 a 51 (di 51 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.