ECOSCANDAGLIO

Home Forum PESCA A BOLENTINO ECOSCANDAGLIO

This topic contains 19 risposte, has 13 partecipanti, and was last updated by  CiccioAMIA 6 years, 1 month fa.

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 20 totali)
  • Autore
    Post
  • #182913

    ^ALFIO^
    Amministratore del forum

    [size=16pt]Ecoscandaglio[/size]

    L'ecoscandaglio (o ecogoniometro) è uno strumento usato per misurare la profondità del mare (laghi, fiumi ecc.), sinonimo di SONAR (SOund Navigation And Ranging, navigazione e misura distanze col suono), tecnologia che usa un segnale sonoro che viene riflesso dal fondo; il tempo impiegato dal segnale per compiere il percorso barca-fondo-barca viene misurato e diviso per due. È la diretta evoluzione dello scandaglio, antico strumento usato per millenni dai marinai.

    L'ecoscandaglio stabilisce la posizione del corpo sommerso trasmettendo vibrazioni. Queste vibrazioni ritornano all'apparecchio dopo aver colpito l'oggetto. Le navi da guerra e gli aerei militari usano l'ecoscandaglio per accertare la posizione dei sottomarini nemici. Le navi ricorrono all'impiego dell'ecoscandaglio per determinare la profondità dell'acqua sotto le loro chiglie.

    L'ecogoniometro è composto dal trasmettitore, dal trasduttore, dal ricevitore e dall'indicatore. Il trasmettitore invia segnali elettrici al trasduttore. Il trasduttore è un apparecchio simile ad un'antenna, immerso nell'acqua. I segnali elettrici passano dal trasmettitore al trasduttore e vengono convertiti in onde sonore. Le onde sonore usano frequenze che variano tra 5.000 e 25.000 Hz. Le onde sonore ritornano all'ecogoniometro sulla nave dopo aver colpito un sommergibile o toccato il fondo dell'oceano. Le onde sonore, raccolte dal ricevitore, sono cronometrate dall'indicatore. Il suono viaggia nell'acqua di una velocità di circa 1.500 metri al secondo. L'indicatore traduce automaticamente le onde sonore che giungono all'ecogoniometro in una misura di distanza, determinando la posizione del sommergibile o la profondità del fondo dell'oceano.

    1305676154.png 1305725336.png

    #206297

    ^NANDONE^
    Partecipante

    Che sia a cristalli liquidi, scrivente o a tubo catodico ha poca importanza: l'importante è averne uno a bordo.
    [size=19pt]L' ECOSCANDAGLIO[/size]

    Sia su un gommone, una lancina, un gozzo o qualsiasi imbarcazione, l'[c]ecoscandaglio[/c] ci servirà per:

    1)seguire l'andamento del fondale durante le fasi di ricerca delle poste di pesca o durante la pesca a
      scarroccio;
    2)trovare l'esatto punto dove calare l'ancora;
    3)controllare costantemente la zona di pesca;
    4)segnalare o meno la presenza dei pesci;

    L'istallazione dovrebbe essere effettuata su qualsiasi imbarcazione. Per meglio leggerlo e decifrarlo durante la pesca, l'apparecchio dovrà essere montato vicino al posto di guida in modo comunque da essere ben visibile sia durante la navigazione che una volta in pesca.
    Per le piccole barche e quelle veloci si consiglia un [c]ecoscandaglio[/c] con trasduttore di poppa, mentre per le più grandi, il trasduttore in carena risulta il migliore.

    #206298

    pippopesca2009
    Partecipante

    ciao ragazzi possiedo un ecoscandaglio Lowrance X-515c DF … vorrei sapere come si fa a distinguere sullo schermo i vari tipi di pesci ? se sono predatori o altro ? ciao ciao grazie in anticipo …

    #206299

    blackcat666
    Partecipante

    Anche a me piacerebbe qualche delucidazione in più, perchè a volte non è facilissimo distingure la mangianza dal resto….

    #206300

    ^ALFIO^
    Amministratore del forum

    Queste istruzioni vi aiuteranno a installare il trasduttore Skimmer ® su uno specchio di poppa, o all'interno di uno scafo.
    Il trasduttore Skimmer viene automaticamente confezionato con un pezzo staffa in acciaio inox per montaggio azione alla poppa della barca. La pesca a traina supporto motore utilizza un unico pezzo di staffa di plastica con una tracolla regolabile.
    Solitamente sono tutte staffe di montaggio "kick-up" . Essi aiutano a prevenire i danni se il trasduttore colpisce un oggetto mentre la barca è in movimento. la staffa può facilmente essere spinta in posizione di sicurezza.
    A seconda del connettore dell'unità del sonar, il cavo trasduttore ha anche il cavo di alimentazione dell'unità di sonar collegato ad esso. Se questo è il caso, assicurarsi di installare il trasduttore prima di collegare il cavo di alimentazione ad una fonte di alimentazione.
    Stabilire quale delle posizioni di montaggio è idoneo per la vostra barca. Se il montaggio del trasduttore è previsto all'interno dello scafo, usare estrema cura,perché una volta che è incollato con resina epossidica in posizione, il trasduttore di solito non può essere rimosso.
    Ricordate, l'installazione del trasduttore è la parte più critica di un impianto sonar.

    1.La posizione deve essere immerso in acqua in ogni momento, a tutte le velocità di funzionamento.
    2. Il trasduttore deve essere collocato in una posizione che abbia un flusso regolare di acqua in ogni momento. Se il trasduttore non viene inserito in un flusso di acqua, le interferenze causate dalle bolle e le turbolenze mostreranno sul display sonar sotto forma di linee casuali o punti ogni volta che la barca è in movimento.

    NOTA:
    Alcune barche in alluminio con corsi di fasciame o nervature sulla parte esterna del
    scafo possono creare una grande quantità di turbolenza alle alte velocità. queste barche
    in genere hanno grossi motori fuoribordo in grado di spingere la barca
    a velocità superiori di 35 mph. In genere, una buona posizione sulla poppa per le barche in alluminio è tra le costole più vicino al motore.

    3. Il trasduttore deve essere installato con la sua faccia che punta dritto in basso, se possibile.        Per shoot-thru applicazioni: Molte barche da  pesca popolari hanno scafi con una piattaforma piatta che offre una buona superficie di montaggio.
    Su scafi a V , provare a posizionare il trasduttore in cui il deadrise di 10 ° o meno.
    4.Se il trasduttore è montato sullo specchio di poppa, assicurarsi che non interferisca con il rimorchio o traino della barca. Inoltre, non montarlo più vicino di circa un piede da unità inferiore del motore. Questo consentirà di evitare la cavitazione (bolle) interferenza con il funzionamento dell'elica.
    5.Se è possibile, passare il cavo del trasduttore lontano da altri cavi sulla barca. Il campo elettrico, generato dal cablaggio del motore, pompe di sentina e aeratori possono essere visualizzate sullo schermo del sonar.

    Quanto in basso si deve andare?
    Per la maggior parte delle situazioni, è necessario installare il trasduttore Skimmer in modo
    che la sua linea centrale è a livello con la parte inferiore dello scafo. In questo modo
    solito ti danno la migliore combinazione di flusso d'acqua liscia e protezione da colpi e urti.
    Allineare trasduttore centrale con la parte inferiore dello scafo.
    Tuttavia ci sono momenti in cui potrebbe essere necessario regolare il trasduttore leggermente superiore o inferiore. (alcune staffe di montaggio consentono di allentare le viti e far scorrere il trasduttore su o in giù.) Se si ha basso segnale durante la marcia ad alta velocità, i trasduttori possono venire fuori dall'acqua mentre si attraversa onde o scie, si
    Sposterà il trasduttore di poco inferiore la linea dello scafo per aiutare a prevenire questo.

    Per informazioni autocostruzione staffa peer trasduttore clicca qui !

    1308320548.gif

    #206301

    ^ALFIO^
    Amministratore del forum

    Orientamento trasduttore e archi di pesce.

    Se non ottieni buoni archi sullo schermo quando la barca è a riposo in acqua o in lenta velocità di pesca a traina, potrebbe essere perché il trasduttore non è parallelo al suolo.
    Angolo corretto del trasduttore
    Angoli trasduttore e dei loro effetti su archi di pesce.
    Se l'arco visualizzato è a metà, pendente verso destra significa che la parte anteriore del trasduttore è troppo alta e deve essere abbassata. Se solo la metà posteriore del arco è visualizzato, il naso del trasduttore è angolato troppo in basso e deve essere sollevato.
    NOTA:
    Pulire periodicamente la faccia del trasduttore con acqua e sapone in modo da rimuovere qualsiasi film d'olio e sporcizia. Gli oli e lo sporco sul trasduttore ne ridurrà la sensibilità e ne può addirittura impedire il funzionamento.

    1309668138.jpg

    Shoot-Thru-Hull Preparazione scafi con materiali di flottazione
    L'installazione del trasduttore all'interno di uno scafo in fibra di vetro deve essere collocato in una zona che non ha bolle d'aria nella resina o strati di fibra di vetro separati.
    Il segnale sonar deve passare attraverso vetroresina solida. Un ottima installazione del trasduttore può essere fatta su scafi con materiali di galleggiamento (come il compensato, legno di balsa o schiuma) tra due strati di fibra di vetro, se il materiale è rimosso dalla zona prescelta.

    1309589920.jpg

    ATTENZIONE:
    Non rimuovere alcun materiale dallo scafo a meno che non si conosce la composizione dello scafo. La rettifica o taglio sul vostro scafo può causare danni che potrebbero affondare la barca. Si consiglia di contattare il proprio rivenditore o FABBRICANTE per confermare le specifiche de vostro scafo.
    Incollaggio con resina epossidica del trasduttore in una porzione solida della carena.
    Per esempio, alcuni (ma non tutti) i costruttori utilizza uno strato di fibra di vetro,
    poi un nucleo di legno di balsa, terminando con uno strato esterno di fibra di vetro.
    Rimuovendo lo strato interno della fibra di vetro e l'anima in legno di balsa si espone
    lo strato esterno di fibra di vetro. Il trasduttore può essere incollato con resina epossidica direttamente sullo strato esterno di fibra di vetro. Dopo l'incollaggio, la resina epossidica deve asciugare per 24 ore, si andrà a riempire lo spazio rimanente con resina poliestere. Quando il lavoro è finito, lo scafo è a tenuta stagna e strutturalmente sana. Ricordate, il segnale sonar deve passare attraverso vetroresina solida. Eventuali bolle d'aria nella fibra di vetro o la stessa resina epossidica potrebbe ridurre o elimina i segnali sonar.

    1309622688.jpg

    N°1-campo di regolazione manuale
    N°2- vero fondo
    N°3-secondo fondo

    #206302

    giuggiolo
    Partecipante

    Riapro questo post perchè ho un garmin fishfinder 140 come quello in foto, che un giorno ha iniziato a non funzionare più.
    Rileva inizialmente la profondità poi l'indicazione mt e temperatura inizia a lampeggiare e non rileva più nulla.
    è mai capitato anche a voi qualcosa di simile?
    Sapete dirmi quale possa essere la causa?

    #206303

    cobrax
    Partecipante

    Ciao, per quanto riguarda il tuo problema, hai percaso già posto il problema alla casa costruttrice o ad un centro assistenza?
    Secondo me, potrebbe essere un problema di alimentazione, (cioè che all'apparecchio non arriva la tenzione giusta), oppure il trasduttore si è rotto e va sostituito.
    Spero di esserti stato utile, a presto ciao
    ANTONELLO  >calabria>

    #206304

    Corsaro Nero
    Partecipante

    Non so se hai risolto il problema ma ti rispondo ugualmente, … ne possedevo uno simile, sicuramente dipende dalla scarsa alimentazione che sopraggiunge all'apparecchio i motivi possono essere due se esterni all'eco:
    1- se l'eco lo attacchi ad ogni uscita si potrebbe esser creato un lasco tra i fastum femmina dello spinotto e gli aghetti della presa dell'eco, a questo punto puoi sostituire lo spinotto se possibile (a me lo è stato con ottimo risultato) oppure in alternativa provare manualmente con l'ausilio di un ago adeguato per cucire a stringere i fastum femmina visto che presentano un taglio longitudinale, ma ti assicuro che non durerà molto se intenderai staccare sempre l'apparecchio,
    2- se l'eco lo tieni sempre attaccato all'impianto, prova a staccarlo e a inittarci sopra alla spina e alla presa dello spray per contatti elettrici (possibilmente non siliconico, in futuro potrebbe attrarre polvere) e pulire accuratamente gli stessi con spazzolino da denti.
    Se queste due prove non dovessero dare risultati … ti consiglio di rivolgerti al centro assistenza potrebbe trattarsi di qualcosa all'interno dell'eco, non so dirti altro, ma facci sapere l'esito. ciao

    #206305

    vincearchery
    Partecipante
    Quote:
    Non so se hai risolto il problema ma ti rispondo ugualmente, … ne possedevo uno simile, sicuramente dipende dalla scarsa alimentazione che sopraggiunge all'apparecchio i motivi possono essere due se esterni all'eco:
    1- se l'eco lo attacchi ad ogni uscita si potrebbe esser creato un lasco tra i fastum femmina dello spinotto e gli aghetti della presa dell'eco, a questo punto puoi sostituire lo spinotto se possibile (a me lo è stato con ottimo risultato) oppure in alternativa provare manualmente con l'ausilio di un ago adeguato per cucire a stringere i fastum femmina visto che presentano un taglio longitudinale, ma ti assicuro che non durerà molto se intenderai staccare sempre l'apparecchio,
    2- se l'eco lo tieni sempre attaccato all'impianto, prova a staccarlo e a inittarci sopra alla spina e alla presa dello spray per contatti elettrici (possibilmente non siliconico, in futuro potrebbe attrarre polvere) e pulire accuratamente gli stessi con spazzolino da denti.
    Se queste due prove non dovessero dare risultati … ti consiglio di rivolgerti al centro assistenza potrebbe trattarsi di qualcosa all'interno dell'eco, non so dirti altro, ma facci sapere l'esito. ciao

    e se l'eco è nuovo di zecca? in quanto ho lo stesso eco e lo stesso problema.. dopo un'oretta o massimo 2, sballa la profondità e sclera fortemente..

    #206306

    Corsaro Nero
    Partecipante

    Ciao vince, quello che ho scritto è relativo solo al problema di insufficiente alimentazione all'apparecchio, pertanto i sintomi sono accensione espegnimento continui, per quanto riguarda il tuo anche se nuovissimo potrebbe trattrasi di scarsa lettura del trasduttore (ovviamente per questi piccoli strumenti il range è intorno ai 100 mt e letture a basse velocità max 2 knt) pertanto ti consiglio di rivolgerti al negoziante per eventuale controllo in quanto ancora in garanzia, non sono un tecnico ho risposto al post per esperienza personale. ciao

    #206307

    gogo
    Partecipante

    ciao..per caso qualcuno di voi ha provato gli ecoscandagli che si trovano su ebay a 40 euro a batterie stilo???  a me serve solo per sapere la profondita' e se sotto ho pesce o meno.
    quelli di ebay c'e' scritto che rilevano fno a 100 mt di profondita' , sara' vero ? ???

    #206308

    cobrax
    Partecipante

    Parli percaso di questo?

    1315340048.png

    Dite addio a giorni di frustrazione passati ad aspettare invano che un pesce abbocchi alla vostra esca e localizzate all`istante la vostra preda con questa fantastica e maneggevole sonda. La lettura della profondità e` fino a 100 mt. Diversamente dalle altre sonde, potrete fare la scansione di una vasta area, in pochi minuti e non solo dell`area più prossima e localizzare la vostra preda.
    Potrete utilizzare questo detector per la pesca in acqua dolce, acqua salata e perfino su ghiaccio!!

    Questa speciale sonda, è dotata di un adattatore che vi permetterà di connettere il sonar allo scafo della vostra barca o all`albero permettendovi di posizionarlo facilmente in acqua ed operare ampie scansioni orizzontali (fino a 100 mt).

    Tutte le informazioni saranno visualizzate sullo schermo LCD: Profondità, Posizione del pesce e Sensibilità!!

    Contenuto della confezione:
    – Sonda
    – Trasduttore circolare con cavo da 25 m
    – Galleggiante trasduttore (rimovibile)
    – Adattatore trasduttore con dadi
    – Apertura a strappo
    – Istruzioni in Italiano

    Caratteristiche:
    – Display: TN/Anti-UV LCD
    – Retroilluminazione: LED verde
    – Resistente all´acqua
    – Alimentazione: 4 batterie AAA (non incluse)
    – Unità di misura: piedi e metri
    – Angolo sensore: 45 gradi
    – Intervallo profondità massima: 100 mt
    – Intervallo profondità minima: 0.7 mt
    – Temperatura Operazionale: da -20 ºC a 70 ºC

    Il pesce deve avere una dimensione minima di 5,08 cm per essere individuato. Funziona anche dalla riva, basta che sia totalmente immerso nell´acqua.

    #206309

    SierraOscar81
    Partecipante

    Buona sera a tutti, vorrei delle delucidazioni su come impostare il mio eco, garmin echo 300c.
    Vorri sapere come impostare la frequenza, io vado su fondali di max 60/70 mt il mio eco è dotato di doppia frequenza 77/200 hz quale mi consigliate di usare?
    Per quanto riguarda la segnalazione dei pesci, quale devo usare quella che sembrano archi o i pesci?
    Mi è capitato più volte, che su fondali di 60mt circa non mi segna pesci, su fondali di 30mt me li segna ma molto spesso in superficie quando invece, le toccate li ho sempre sul fondo (pescando a bolentino)
    L'ho comprato da poco e non capicso se sono io a non saperlo impostare, oppure ho sbagliato prodotto.
    Ultimo consiglio questo eco a 40 euro su ebay, qualcuno lo ha già provato? me lo consigliate come supporto a quello che già ho.
    Grazie mille e scusate delle troppe domande spero che qualcuno mi possa aiutare
    P.S: pesco anche a vertical, le impostazioni cambiano?

    #206310

    ^PEPPINO^
    Amministratore del forum

    Ciao Oscar, premettendo che non conosco il tuo eco (ho un Lowrence hds 5x),

    Quote:
    il mio eco è dotato di doppia frequenza 77/200 hz quale mi consigliate di usare?

    Prova con la 200 hz

    Quote:
    Per quanto riguarda la segnalazione dei pesci, quale devo usare quella che sembrano archi o i pesci?

    Sicuramente gli archi.

    Quote:
    Mi è capitato più volte, che su fondali di 60mt circa non mi segna pesci, su fondali di 30mt me li segna ma molto spesso in superficie quando invece, le toccate li ho sempre sul fondo (pescando a bolentino)

    Bisogna vedere "quanto in superficie", potrebbero essere solo disturbi. La posizione del trasduttore (specialmente in navigazione) è importantissima.

    Quote:
    P.S: pesco anche a vertical, le impostazioni cambiano?

    A vertical, di solito conviene "controllare" tutta la colonna d'acqua, questo perchè il nostro jig, potrebbe insidiare, oltre che a stretto contatto con il fondo, pesci che stazionano a mezz'acqua o addirittura a pochi metri dalla barca. Dico ciò, perchè magari se usi lo zoom (come conviene pescando a bolentino) pescando a VJ, potresti non vedere una porzione della colonna d'acqua… interessante.

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 20 totali)

Devi essere connesso per rispondere a questo topic.