Preparazione e conservazione dei calamenti

Home Forum SURFCASTING Preparazione e conservazione dei calamenti

This topic contains 24 risposte, has 12 partecipanti, and was last updated by  ^SURFMASTER76^ 6 years, 2 months fa.

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 25 totali)
  • Autore
    Post
  • #201279

    danielecm
    Partecipante

    Salve a tutti, cio che sto per espormi e' piu un sondaggio che una domanda ovvero:
    Quali calamenti vi preparate (normalmente io li preparo a casa) per affrontare una battuta a surf e per essere preparati a varie evenienze?
    Voglio chiedervi questo in quanto qualche giorno fa mentre mi preparavo 4/5 calamenti ho notato che erano piu o meno tutti simili e apparte i diametri non cambiava molto ma tutti noi sappiamo che a volte e proprio quando facciamo girare i calamenti che trasformiamo una pescata da cappotto ad una con cattura.
    Perlomeno io preparo sempre dei paternoster sia a 2che a 3 ami con trave sempre dello 0.60 che vanno dal 90cm ai 180cm e braccioli che vanno dallo 0.35 allo 0.45dai 30cm fino ad un massimo di 90cm.
    voi come vi organizzate? <xxcalabria>x<

    #339367

    tiburon88
    Partecipante

    Io preparo solo i travi a casa normalmente, i finali preferisco prepararli in spiaggia ed adattarli alle reali condizioni meteo marine. Normalmente preparo 2 paternoster a 2 ami su trave dello 0.60, e poi uno short basso e uno short alto, sempre su trave del 60 in modo da essere preparato ad ogni evenienza. Ad ogni modo pesco solo con due canne dunque ho il tempo di preparare anche qualche trave di riserva in spiaggia fra una calata e l'altra.

    Saluti.

    #339368

    ^OLTREMARE^
    Partecipante

    Concordo con Giovanni (Tiburon). Una scorta minima di calamenti è sempre rincuorante averla dietro specie quando si affrontano battute notturne o in condizioni proibitive, ma senza esagerare perché si può fare ed aggiustare sul posto in base alle necessità. I calamenti base sono sostanzialmente tre: il minitrave con quale puoi utilizzare braccioli bassi di qualunque lunghezza (quindi short e longarm). Il paternoster che limiterei a due ami e un trave di lunghezza standard intorno ai 170/180 cm. con un unico attacco alto per accogliere sia short rovesciato che il long rovesciato. 8/10 travi in totale e sei a posto. Come diametro devi regolarti in base allo shock leader che utilizzi in quanto il trave non dev’essere mai di diametro inferiore. Se utilizzi due misure di shock fai due misure di travi. I terminali anch'io preferisco prepararli direttamente sul posto a casa non si riesce mai a decidere le misure e si finisce per farne una caterva che poi si sprecano.

    #339369

    olandesevolante
    Partecipante

    Io preparo i travi a casa, sono sempre quelli più usati, attacco basso, alto, paternoster, poi minitravi e alcuni con lo scorrevole. Sono tutti doppi cioè uguali ma con diametri diversi, più che altro 0.30 e 0.50. I finali sono preparati a casa su ami del 4/6/10/12 di vari modelli e con fluoro del 0.16/18 -0.22/24 , li attaccò ai travi quando arrivo e vedo le condizioni del mare, non tanto le onde poiché le vedo visto che abito ad 1 km dal mare ma per la corrente!! In totale avrò un 14 travi con una ventina di finali!

    #339370

    danielecm
    Partecipante

    Grazie ragazzi siete stati utilissimi penso che da oggi preparerò solo 2 calamenti gia pronti e per gli altri preparerò solo i travi. una sola domanda come tenete i travi fermi su i rocchetti                  porta-calamenti visto che non avete ami da appuntarci?

    #339371

    ^DRAYCON^
    Partecipante
    Quote:
    una sola domanda come tenete i travi fermi su i rocchetti porta-calamenti visto che non avete ami da appuntarci?

    Ciao daniele!!!
    Io i calamenti li porto sempre senza i finali: quelli li metto direttamente in spiaggia!!! Per quanto riguarda il loro trasporto, io utilizzo delle custodie rigide per CD!!! Li avvolgo a spire larghe e li adagio sulle suddette!!!
    Ciao!!!

    #339372

    Ardito
    Partecipante
    Quote:
    come tenete i travi fermi su i rocchetti                  porta-calamenti visto che non avete ami da appuntarci?

    Puoi usare dei semplici spilli da sarta con testina colorata! Fermerai i travi all'altezza delle asole e/o dei moschettoni se ne sono già corredati.

    In questa foto gli spilli si intravedono:

    33ff9md.jpg

    Ciao

    #339373

    danielecm
    Partecipante

    Grazie gentilissimi, in effetti Draycon avevo pensato di avvolgenti a spire e inserirli in qualche bustina ma ai porta cd non avevo pensato e  geniale. Anche la tua idea Ardito non e male vedrò co  quale mi trovero meglio grazie ancora

    #339374

    Eugenio68
    Partecipante

    Io li preparo a casa, ma di solito uso quelli già pronti, i travi in acciaio armonico corti, con un unico aggancio per il finale; e poi mi preparo dei paternostri ma al massimo a due agganci per terminali. Con me ne ho sempre uno di paternoster con un unico aggancio, però abbastanza lungo in modo da variare la profondità della pescata a piacimento.

    #339375

    danielecm
    Partecipante

    Si in effetti i minitrave gia pronti sono ben fatti pero preferisco risparmiare ed inoltre mi piace preparare I  travi e una delle cose che mi piacciono della pesca. Scusa la mia ignoranza Eugenio ma cosa intendi per paternoster con un solo aggancio intendi forse uno short? (basso o alto che sia)

    #339376

    ^DANIELEESPOSITO70^
    Partecipante

    Anch'io, come Ardito, avvolgo i travi su rocchetti morbidi da 5 cm di diametro, che poi fermo con degli spilli con testina tonda in plastica inseriti nelle asole.
    Questi rocchetti li metto poi in scatole di plastica acquistate alla Brico e su ognuno di essi applico un adesivo con sopra scritto le caratteristiche (diametro filo, n° di attacchi, lunghezza).
    I terminali li preparo in spiaggia in base al mare e/o prede che intendo insidiare…

    #339377

    Eugenio68
    Partecipante

    Intendo dei travi corti, di circa dieci centimetri, ma in acciaio, e con un unica girella a cui agganciare il finale. io li trovo molto comodi e quelli comprati sono ottimi sia per resistenza che per fattura; uno di questi costa circa 60 centesimi, quindi non è molta la spesa e ovviamente, essendo in metallo ti durano a vita.

    #339378

    Surfin Bird
    Partecipante

    Ciao gente, malgrado le tre canne che di solito mi accompagnano preferisco preparare tutto in spiaggia, sono troppi i fattori che mi influenzano nella preparazione del calamento ottimale, ma una costante dei miei calamenti è la pulizia, meno orpelli possibile, e per chi si approccia adesso al Surf ricordatevi che sono fondamentali le girelle piccole ma efficienti. >>calabria>>

    #339379

    ^NONNOROBY^
    Amministratore del forum

    Personalmente preferisco prepararmi i travi a casa (lavorare su un tavolino non è come lavorare su una serbidora, sempreché si abbia a disposizione…), specialmente nella pesca in notturna.
    Mi preparo una decina di travi di varie fogge e misure e li conservo in un contenitore creato da me: utilizzo una decina di bustine di plastica trasparente che taglio a metà della lunghezza, poi pinzo insieme queste metà dalla parte chiusa ed ottengo una specie di 'libro' le cui 'pagine' sono le bustine.
    Poi recupero un pezzo di pelle morbida (una vecchia borsetta da donna, un vecchio giubbottino o qualsiasi altro oggetto in pelle in disuso, per male che vada la acquisto da un calzolaio) e mi preparo la 'copertina', che pinzo a sua volta sulle bustine.
    Come chiusura della 'copertina' uso due pezzi di velcro.
    Il vantaggio? Un ingombro veramente minimo.
    I braccioli invece preferisco preparali sul momento direttamente a pesca.

    1400239550.png

    #339380

    cuccosan
    Partecipante

    @ nonnoroby
    pratico, funzionale e… economico, ma cosa vuoi di più?

                                  numero 1

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 25 totali)

Devi essere connesso per rispondere a questo topic.