fiumi e spigole

Home Forum PESCI E TECNICHE DI PESCA LA SPIGOLA fiumi e spigole

This topic contains 8 risposte, has 5 partecipanti, and was last updated by  ^OLTREMARE^ 6 years, 7 months fa.

Stai visualizzando 9 post - dal 1 a 9 (di 9 totali)
  • Autore
    Post
  • #200724

    Xander
    Partecipante

    Salve ragazzi, trà tanti spot cittadini che frequento per la pesca alla spigola, ne esiste uno in corrispondenza della foce di un fiume. In poche parole la presenza di un ingresso di acqua dolce a mare è favorevole per la presenza di spigole? Grazie

    #336800

    Surf 33
    Partecipante

    Decisamente SI… anzi e sicuramente uno degli elementi che favoriscono la presenza della spigola, ma anche di altri predatori. Basta considerare che specie la spigola, nei grossi corsi d'acqua dolce che sboccano nel mare, risale diversi chilometri per deporre le uova.

    #336801

    Xander
    Partecipante

    Domanda antipatica: La presenza del fiume influenza anche l'area del litorale di 1 o 2 chilometri?, ossia, anche a 1 o 2 chilometri di distanza dalla foce, sempre su spiaggia,  il fiume sortisce i suoi effetti?

    #336802

    ^OLTREMARE^
    Partecipante

    Dipende tutto dalla dimensione del fiume e dalla portata. Comunque, la distanza che hai indicato viene agevolmente coperta da un estuario di dimensioni medio piccole in un momento di piena. La distanza la puoi comunque valutare dal colore dell'acqua dolce che si spinge in mare dopo una piena.

    #336803

    SognandoSampei
    Partecipante

    Altro che Xander… La presenza di un fiume influisce in modo significativo…

    Per esempio, dalle mie zone(Rossano calabro) non essendoci scogliere, moli ecc.., la pesca alla spigola si fa solo ed esclusivamente vicino agli scoli dei corsi d'acqua(fiumarelle)…. Sull'influenza ad 1 o 2 km quoto oltremare che dice che dipende dai fiumi… Però io, a prescindere dalla grandezza dell'fiume(corsi d'acqua con diametro che va dai 2-3 metri fino a 50 cm) ho sempre notato che più ci si mette vicino alla foce più la battuta di pesca è proficua(tante volte vado a pesca anche 1-2 ore prima del momento in cui mangiano proprio per prendere "il posto buono")…

    Un'altra cosa che volevo dirti è che se ci sono altri posti dove ci sono scoli d'acqua e il fondale è buono per la spigola, se hai la pazienza di andare quasi tutti i giorni a pesca(oppure quando non puoi pescare vai solo a pasturare e torni), vedrai che dopo 10-15 giorni comincia a vedersi qualche bestiolina ed avrai la fortuna di avere il tuo posto di spigole e sapere tutte le caratteristiche(mangiano vicino riva o a 5-6 metri, eccc…) senza che lo sappiano altri o almeno  lo sai prima che qualche altro pescatore curiosone venga.. Io ho fatto lo stesso vicino casa mia al mare…  Vado vicino ad un fiumiciattolo del quale conosco il fondale, pasturo e dopo qualche giorno comincia a muoversi qualcosa… Qualche pescatore che gira vedendomi viene però magari pesca fuori(5-6-7 metri e con 2 metri di terminale)  e non sa che le spigole in quel posto mangiano a 1 metro da riva con 70 cm di terminale)… <xcalabria>x<

    #336804

    Visitatore
    Partecipante

    Da qualche parte ho letto che in questi luoghi (foci) il colore dell'acqua influenza il comportamento della spigola, voi cosa ne pensate?

    #336805

    ^OLTREMARE^
    Partecipante

    Come è già emerso dalla discussione in questo topic, la presenza di foci influenza e come l'attività dei pesci sia dei predatori che dei grufolatori e dei c.d. pesci foraggio. Quando l'emissione del fiume è di una certa portata, magari a seguito di un forte temporale, cambia anche il cromatismo dell'acqua per un'area più o meno vasta. Ciò comporta un'aumentata attività dei predatori e quindi anche delle spigole e, magari, una minore diffidenza di quelle che saranno le sue prede.

    #336806

    Visitatore
    Partecipante
    Quote:
    […] cambia anche il cromatismo dell'acqua per un'area più o meno vasta. Ciò comporta un'aumentata attività dei predatori e quindi anche delle spigole e, magari, una minore diffidenza di quelle che saranno le sue prede.

    Leggendo altri tuoi post deduco, correggimi se sbaglio, che questo probabilmente è dovuto al fatto che l'acqua torbida è un ottimo nascondiglio.
    Ora mi chiedo, pur sapendo che la vista non è l'unico sensore di presenza che la spigola possiede, secondo te (spero di fare cosa gradita dandoti del tu), c'è una soglia di visibilità oltre la quale comunque questa condizione di acqua torbida è deleteria, in sostanza è più favorevole una condizione di acqua velata o del tutto torbida?

    #336807

    ^OLTREMARE^
    Partecipante
    Quote:
    .. (spero di fare cosa gradita dandoti del tu……

    diciamo che SEI OBBLIGATO a darmi del tu  <xcalabria>x<
    Considera che la spigola è la preda maggiormente ricercata nel surfcasting, disciplina che si svolge spesso in condizioni di visibilità scarsa o nulla (per i pesci). Le nostre amiche, durante le fasi di caccia, adoperano tutti i sensi di cui dispongono: la vista, l'olfatto la "linea laterale" ovvero quella striscia longitudinale presente sui fianchi che costituisce un vero e proprio organo sensoriale. Con questa linea le spigole percepiscono le vibrazioni emesse da una preda anche in condizioni di buio totale.
    Per quanto riguarda la nostra operatività ci sono dei limiti oltre i quali non è possibile proseguire. Quando l'acqua assume una colorazione caffelatte scuro che indica una forte concentrazione di terra e fango in sospensione o quando è nera per la massiccia presenza di alghe e materiale organico è meglio chiudere le tende anche perchè le branchie dei nostri amici verrebbero intasate. Quindi l'acqua velata e torbida rappresentano un ottimo alleato sia per noi che per i nostri amici pinnuti.

Stai visualizzando 9 post - dal 1 a 9 (di 9 totali)

Devi essere connesso per rispondere a questo topic.